In base alla normativa in materia di privacy, la società AWP P&C S.A. Sede Secondaria e Rappresentanza Generale per l’Italia, con sede in 20137 Milano (MI), P.le Lodi n. 3, titolare del trattamento informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete.

Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies di terze parti utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa clicca qui


Persone anziane

Persone anziane

Prima della partenza

L’aspettativa di vita aumenta, l’età della pensione avanza e i cittadini di età avanzata che viaggiano sono sempre più numerosi. E’ fondamentale sottoporsi a un check-up medico prima della vostra partenza, in quanto ciò consentirà sia al medico che a voi stessi di giudicare se sia opportuno intraprendere il viaggio. Ciò permetterà anche di verificare se tutte le vaccinazioni sono aggiornate e di elencare i farmaci necessari da portarsi con sè, in particolare se:

  • Siete soggetti a raffreddori, sinusiti o otiti,
  • Soffrite di una malattia cronica, in particolare: diabete insulino-dipendente, asma, allergie, epilessia, drepanocitosi, insufficienza respiratoria, cardiaca o renale,
  • State seguendo un trattamento contro il cancro o l’immunodeficienza,
  • Soffrite di attacchi di panico (agorafobia o claustrofobia),
  • Vi siete sottoposti di recente a un intervento, in particolare  nel caso di insufficienza coronarica (angioplastica o un intervento di bypass), glaucoma, distacco della retina, o un disturbo dell’orecchio interno,
  • Soffrite di coliche renali,
  • Avvertite dolori al petto (angina),
  • State seguendo una terapia farmacologica lunga,
  • Non potete salire le scale senza che vi manchi il fiato,
  • Avete subito di recente un incidente vascolare cerebrale,
  • Il vostro medico ha scoperto che soffrite di aritmie cardiache, il che potrebbe comportare svenimenti,
  • Portate un pacemaker.

In caso di una malattia cronica o di una complicata anamnesi precedente, chiedete al vostro medico di scrivere una relazione medica, preferibilmente in inglese, che riepiloghi la vostra situazione (anamnesi, descrizione della vostra patologia, casi passati, risultati di analisi recenti) e nella quale sia menzionato il vostro trattamento abituale.


Non modificate mai la vostra terapia abituale, neanche in aereo. Abbiate sempre con voi i farmaci occorrenti e portate con voi una copia della vostra prescrizione nella quale è specificato il nome internazionale di ciascuno dei vostri farmaci: la DCI (Denominazione Comune Internazionale). Per esempio, la DCI dell’aspirina è l’acido acetilsalicilico. In questo modo, potrete sostituire il vostro farmaco o trovare velocemente un equivalente ovunque siate.

Scegliete attentamente  il vostro tipo di vacanza. Volare in aereo e trascorrere le vacanze ad elevate altitudini, anche in metropoli come Città del Messico e La Paz, potrebbe provocare uno squilibrio a fronte di un problema di deficienza cardiaca o respiratoria normalmente stabilizzato e sotto controllo.

La differenza di fuso è un criterio importante che deve essere preso in considerazione quando si prendono certi farmaci come l’insulina. Chiedete al vostro medico di spiegarvi il modo migliore di gestire questa situazione.

Nei paesi tropicali, la disidratazione legata a temperature eccessivamente calde e, più particolarmente ad una possibile diarrea del viaggiatore contratta localmente, può essere molto grave. E’ fondamentale adottare regole d’igiene rigorose: lavarsi regolarmente le mani con acqua e sapone, bere solo acqua minerale in bottiglia, bere almeno 2-3 litri di acqua al giorno, sbucciare tutta la frutta, evitare di mangiare verdura cruda, frutti di mare e conchiglie, cibi riscaldati e carne cruda.

Durante la visita di preparazione, accertatevi che il vostro medico verifichi il vostro libretto di vaccinazioni, in particolare le vaccinazioni standard e quelle che sono più specificatamente collegate ai vostri programmi di viaggio.

Tutte le persone che viaggiano dovrebbero avere le proprie vaccinazioni aggiornate per tetano, polio e difteria. Altre vaccinazioni dipenderanno dal luogo dove andrete e dalle condizioni di viaggio. Anche se non è richiesto per legge, farsi la vaccinazione contro la febbre gialla è indispensabile se si programma un viaggio in una zona endemica (Africa tropicale, Sud America). Se necessario, contattate il centro di vaccinazione più vicino a voi.


Prima del viaggio, è di primaria importanza essere consapevoli dei rischi della malaria e di come prevenire le punture di zanzare. Il vostro medico vi fornirà tutte le informazioni necessarie e vi prescriverà un trattamento di prevenzione adatto alla vostra particolare situazione.

E’ probabile sviluppare sintomi di flebite soprattutto durante viaggi lunghi in autobus o in aereo.  Non rimanete fermi senza muovervi troppo a lungo e bevete acqua regolarmente, almeno un litro ogni quattro ore. Se non potete alzarvi e sgranchirvi camminando spesso, non esitate a fare qualche esercizio stando seduti per far lavorare i gruppi muscolari principali della parte inferiore del corpo, polpacci e cosce. Fate seguire questi esercizi da lunghi periodi di respirazione lenta. Indossare calze di sostegno può aiutare molto durante i lunghi viaggi e, di fatto, è necessario se si hanno vene varicose o se si soffre di problemi di circolazione risaputi. Non eccedete con l’alcool e neanche con il vino che accelerano la disidratazione e la comparsa di problemi vascolari.

Una volta arrivati, seguite le solite istruzioni: lavatevi le mani spesso, evitate di fare il bagno o di camminare in acque stagnanti e proteggetevi dal sole e dalle zanzare.

Per qualsiasi problema dovesse sorgere mentre siete in viaggio, non aspettate di fare ritorno a casa per consultare un medico. Il medico di riferimento della vostra società di assistenza è a disposizione per discutere di qualsiasi questione o dubbio possiate avere circa il vostro stato di salute. Potrà fornirvi consigli pratici, contattare il vostro medico di famiglia e organizzare una visita per voi ovunque siate.